Come mettere in mostra e lucidare i nostri tesori

Uno dei film più belli che abbia visto negli ultimi tempi è Noi e la Giulia, un film italiano che racconta la storia di 6 conoscenti, che per una serie di motivi diversi tutti legati dal voler reinventare le proprie vite, si trovano a gestire e lavorare per l’apertura di un nuovo agriturismo.

La scena che qui trovate mi ha fatto riflettere sull’importanza di sapersi “riciclare” e di mettere a lucido e di dare nuova forma a ciò che abbiamo. E non parlo solo di mobili, pellett o tappezzeria che qui vengono comunque rimessi egregiamente a nuovo, ma parlo di quello che abbiamo dentro. Dei nostri desideri, delle nostre emozioni, della nostra vitalità che a volte lasciamo soffocare e che invece è sempre lì pronta per tornare a rendere uniche le nostre giornate. E mi torna sempre in mente che la strada di accesso per ri-contattare e ri-portare a lucido questi tesori è il corpo. Conoscerlo, prenderci contatto, iniziare sempre di più a dare spazio a quello che c’è dentro, a quello che ci vuole dire è un ottimo modo per riuscire a portare all’esterno, un po’ alla volta, con i nostri tempi quello che corrisponde a quello che siamo dentro, ora.

Il 6 aprile ha inizio il Laboratorio Esperienziale di Percezione ed Espressione Corporea per iniziare questo viaggio. Ci sono ancora alcuni posti. Concediti anche tu questa possibilità di entrare in relazione profonda con il tuo corpo e iniziare così questo viaggio meraviglioso. Qui le informazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *