Danziamo la nostra Vita!

Sono una figlia della cultura occidentale e quando penso alla parola danza mi viene sempre in mente la scena del famosissimo film Dirty Dancing, quando il ballerino protagonista Johnny, rientrando nella sala grande del resort dove era in corso la festa di fine estate, prende la sua compagna Baby seduta in un angolo e la porta sulla pista e insieme danno vita ad un ballo a quel tempo “proibito” davanti a tutti gli spettatori. Ma la parte di me che non appartiene ad una singola cultura e che si connette ad un’energia che è condivisa da tutti, si chiede: come mai la danza deve essere considerata proibita? In questo modo non blocchiamo una modalità bellissima e potente di contattare la nostra forza vitale?

Da tempo immemore e in tutte le popolazioni più remote, la danza è stata sempre utilizzata con differenti finalità: come mezzo di comunicazione con l’energia cosmica, come atto propiziatorio verso la caccia, la raccolta o la pioggia, come mezzo di corteggiamento e ancora come momento di condivisione degli eventi della comunità. Oggi invece sembra quasi che la danza sia diventata un linguaggio che abbiamo paura a contattare. Forse perché non ci sentiamo abbastanza bravi visto che siamo stati abituati a pensare che solo chi è portato per il ritmo può danzare. Oppure proprio perché ci porta a contattare delle energie di noi che preferiamo tenere sopite. Oppure ancora perché ci porta a contattare l’altro in una modalità diversa e libera da schemi costruiti e questo ci mette in discussione. Tutto questo può essere per noi reale ma la domanda che mi viene da pormi è: quanto ancora vogliamo tenere controllato un linguaggio che è per noi così ancestrale e così vitale? Oggi anche la fisica quantistica ha dimostrato che alla base di tutto il nostro essere, c’è la frequenza, il suono e che queste frequenze danzano tra di loro fino a creare la materia che noi vediamo. Se quindi la nostra natura ultima è la frequenza e la danza tra queste, concediamoci la possibilità di entrare in contatto con il nostro ritmo e danziamolo.

Siamo molto contente quest’anno di ospitare il laboratorio di Biodanza che è appunto la danza della vita. Sette incontri da ottobre 2017 a maggio 2018 durante i quali avremo modo di sperimentare tramite la danza o meglio l’espressione libera del nostro corpo e di quello che vuole manifestare, temi come la Gioia, i Confini, il Maschile e il Femminile, la Leggerezza e tanti altri. Il primo incontro sarà venerdì 27 ottobre alle ore 18:45. Potete cliccare qui se volete maggiori approfondimenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *