I segnali ci arrivano: noi li sappiamo riconoscere?


Siamo sicuri che siamo in grado di cogliere i segnali che la nostra Anima ci manda ogni giorno per vivere al meglio la nostra vita? Oggi vi propongo una simpatica scena dal tratta dal film “Una settimana da Dio” . Il protagonista che ha appena avuto una giornata “negativa” con tanto di licenziamento e di lite con la sua ragazza, tenta un dialogo con Dio, chiedendogli disperatamente un segnale di attenzione. Ma tutti i segnali che “Dio” gli manda non li coglie, concentrato com’è ad avere quello che lui ritiene un segnale, fino a che non arriva a schiantarsi con la macchina su un palo. Quando dialoghiamo con la nostra anima o per chi vuole con Dio, molto spesso siamo impegnati a volere da lei quelle conferme di cui abbiamo bisogno e che però sono frutto proprio di quella parte di noi che spesso la imprigiona. Allora se vogliamo davvero un dialogo autentico con questa parte fondamentale del nostro Essere, abbiamo bisogno di affidarci, sapendo che è lei che decide il modo e i tempi con i quali si manifesta. La nostra Anima dialoga con noi, abbiamo solo bisogno di imparare, o meglio di ricordare, un linguaggio con il quale riuscire a comprenderla.

Per ricordarti questo linguaggio, ti invitiamo al nostro Laboratorio di Biodisegno Onirico e di Rappresentazione simbolica dei simboli. Un’occasione per cogliere la sua voce e comprendere cosa oggi può dirti rispetto a quelle qualità, i tuoi talenti, che hai bisogno di coltivare per poter vivere meglio questa fase della tua vita. Clicca qui se vuoi avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *