In principio era…….

“In principio era il Verbo”…non è l’inizio della Bibbia ma sicuramente questa frase fa subito pensare a questo importante libro della religione ebraica e cristiana. Ma cosa significano esattamente queste parole?

Dai ricordi che ancora conservo del mio catechismo mi è stato insegnato che queste parole ci ricordano che che il Verbo è “presso Dio” e che è Dio quindi il principio di tutto e quindi la causa e il fautore di tutto ciò che esiste nelle nostre vite.

Ma alla luce delle scoperte della fisica quantistica e anche delle numerose interpretazioni della Bibbia che sono stata fatte nel corso degli anni, in realtà le cose sono un po’ più complesse ma anche più strabilianti! Appare ormai evidente e chiaro che la materia che noi vediamo non è la realtà ultima.

Ci appare come tale perché i sensi che siamo abituati ad utilizzare ce la fanno percepire in questo modo.

Ma in realtà oltre la materia , esiste la vibrazione! Noi siamo fatti di vibrazione che, a seconda dei “livelli” che assume, prende poi una manifestazione concreta e tangibile come la tastiera sulla quale sto scrivendo.

Nel libro di Erica Poli “Anatomia della Coscienza Quantica” si trova scritto: “In principio fu il Verbo assume un riverbero di scienza oltre l’assunto di fede. Il Verbo inteso non già, o non solo, come parole ma prima ancora come suono.

Ed è questa l’intuizione che riporta all’uso dei mantra nel mondo orientale, o ai Salmi nella tradizione giudaico-cristiana….Il DNA potrebbe dunque essere modificato da modelli sonori?

Il suono, il verbo all’origine di tutto, nella creazione del vuoto dell’essere potrebbe avere un effetto su quelle sequenze al confine tra vibrazione e materia?” Ci sono numerosi studi in corso per avere evidenze scientifiche di come il suono possa modificare la nostra struttura biologica e alcuni hanno già avuto riscontri positivi. Ma tutti questi bei discorsi teorici a cosa mi servono nella pratica? Personalmente mi sono serviti a portare consapevolezza e a scegliere a quali suoni e parole decido di esporre il mio corpo.

Il nostro potere risiede nella possibilità di scelta e io posso decidere se continuare a lasciare che suoni fastidiosi, aggressivi o parole “maledicenti” entrino dentro me oppure, anche solo per pochi minuti al giorno, concedermi di immergermi in suoni melodiosi e armoniosi e in parole che benedicono me e la vita che mi circonda.

Noi dell’Associazione Essere Umano da tempo siamo impegnate a creare momenti di condivisioni di parole e di suoni che producono modificazioni positive al nostro corpo e alle nostre emozioni. E da ottobre continueremo a farlo con il concerto di Thea Crudi. Se vuoi maggiori informazioni, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *