La vera ricchezza dei nostri talenti!


Nell’antica Grecia, il talento era una moneta. Un talento equivaleva a venti chili di argento e veniva quindi utilizzata per comprare o vendere beni di grande valore ed importanza. Oggi si parla molto di talenti e di come riuscire a raggiungerli. In una società dove tutto viene monetizzato, anche i talenti non escono da questa logica. Oggi quindi molto spesso si crede che il talento sia quello che ci consente di poter fare un lavoro che ci piace e ci fa guadagnare. Forse questa può essere una conseguenza di un processo, però, che nasce prima e che parte dalla possibilità di essere ricchi internamente. Un talento, in accordo con l’utilizzo originario del termine, è a nostra disposizione per poter portare valore e ricchezza nella nostra vita. Ma ricchezza di cosa? Nella scena che vi propongo, tratta dal bellissimo e ispirato film “La leggenda di Bagger Vance”, il protagonista ci dice che quando siamo nel nostro swing, siamo connessi con il Tutto. E la connessione è la ricchezza di cui parlo! Sentire che, attraverso il nostro talento, si è parte di questo meraviglioso mondo al quale apparteniamo, che mentre sono lì, sono contemporaneamente ovunque e sono connesso con tutti. Che “stare nel mio swing” è in qualche modo rendere più armonioso tutto ciò che ci circonda. Questa è la ricchezza di cui tutti abbiamo bisogno e di cui oggi, in un modo occidentale dove non siamo mai stati cosi ricchi materialmente, ne siamo molto spesso privi.

Nella scena, Will Smith conduce il bambino in uno stato di breve rilassamento per portarlo a raggiungere il suo stato di swing. E questa è una strada. Se ti interessa conoscerne un’altra che unisce al rilassamento, la visualizzazione, la musica, i colori e la forza del gruppo, ti invitiamo ad iscriverti al “Laboratorio di Biodisegno onirico e Rappresentazione dinamica dei simboli: L’anima disegna….i nostri talenti”.

Un percorso pensato per accompagnarti a contattare ciò che ora può creare o aumentare ricchezza nella tua vita. Qui puoi avere più informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *