Quale emozione ci guida?

Siamo sicuri di sapere esattamente qual è l’emozione che ci guida quando viviamo le esperienze che la vita di tutti i giorni ci porta? Oppure a volte non sappiamo bene chi è alla cabina di regia?

Inside Out, uno dei film più visti nell’ultimo periodo e vincitore del premio Oscar 2016 per il miglior film di animazione, propone ottimi spunti di analisi e di osservazione di quali sono le emozioni che ci guidano nelle nostre vite giornalmente. La scena che qui vi propongo è un chiaro esempio di come a volte non siamo consapevoli di chi agisce le nostre azioni o reazioni e questo può portare a dei conflitti che potrebbero essere evitati con una maggiore capacità di ascolto di sé stessi. La scena mi ha fatto riflettere sul come, quando interagiamo e siamo totalmente coinvolti nella nostra emozione senza riconoscerla, possiamo non essere in grado di riconoscere quella dell’altro: nella cabina di regia dei protagonisti in scena c’erano personaggi-emozioni completamente diversi. Tristezza per la mamma, Rabbia per il papà, e più personaggi per Riley che come pre-adolescente, vive un turbinio di emozioni molto diverse tra loro. E, come è immaginabile, l’interazione di queste emozioni senza consapevolezza porta ad un piccolo incidente.

L’ascolto del corpo ci aiuta a contattare le emozioni che sono dentro di noi: quelle momentanee che si attivano quando viviamo una situazione specifica e quelle “di fondo” che si sono “cristallizzate” in seguito alla nostra storia personale e famigliare.

Nel Laboratorio Esperienziale sulla percezione ed espressione del corpo vengono proposti esercizi, visualizzazioni e attivazioni che ci permettono di entrare più facilmente a contatto con queste emozioni per riuscire a consapevolizzarle prima e a trasformarle poi.
Sono rimasti ancora 3 posti. Trovi tutte le informazioni qui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *